Art. 1 – Oggetto sociale. Premessa.

L’Accademia di Studi Legali è una società che opera nel campo della formazione post-universitaria e che organizza, tra l’altro, corsi di preparazione a concorsi, esami di abilitazione e attività di aggiornamento professionale in ambito giuridico ed economico-giuridico.

Art. 2 – Obblighi di informazione. Oggetto e conclusione del contratto.

L’interessato alla iscrizione all’Accademia di Studi Legali dichiara di aver ricevuto – prima della conclusione del presente contratto – ampia e circostanziata indicazione, in maniera chiara e comprensibile e in adeguato supporto digitale e cartaceo, delle informazioni previste dagli artt. 49 e ss. del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206. La proposta di iscrizione, redatta sull’apposito Modulo, dovrà essere altresì stampata, sottoscritta e presentata dall’interessato oppure inviata a mezzo posta o P.E.C., allegando alla stessa copia del documento d’identità. Il contratto tra Accademia di Studi Legali ed i singoli interessati ai corsi o alle altre attività sarà stipulato mediante lo scambio della proposta di iscrizione e della approvazione e accettazione da parte della Accademia di Studi Legali. Ai fini del perfezionamento della iscrizione, sarà in ogni caso necessario il versamento della relativa quota, che dovrà precedere la sottoscrizione del Modulo di proposta. Copia del contratto verrà fornito dall’Accademia di Studi Legali all’interessato, il quale rilascerà dichiarazione di avvenuta consegna. In ogni caso, e indipendentemente dal mezzo utilizzato dall’interessato ai fini della presentazione della proposta di iscrizione, rimarrà ferma la facoltà insindacabile della Accademia di Studi Legali di approvare ed accettare o meno la stessa. In caso di mancata approvazione ed accettazione della proposta di iscrizione, Accademia di Studi legali non sarà tenuta ad alcuna attività diversa o ulteriore dalla restituzione della quota versata dall’interessato al momento della presentazione della proposta di iscrizione, mediante accredito bancario alle coordinate che a tal fine saranno indicate dall’interessato in apposita sezione del Modulo di proposta.

Art. 3 – Condizione risolutiva subordinata all’attivazione dei corsi.

L’attivazione concreta dei singoli corsi sarà sempre sottoposta alla condizione risolutiva rappresentata dal raggiungimento di un numero minimo di venti partecipanti al singolo corso prescelto dall’interessato, alla data ultima prevista quale termine per la presentazione delle proposte di adesione. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di venti partecipanti nel predetto termine, il contratto con Accademia di Studi Legali sarà considerato automaticamente risolto e improduttivo di ogni effetto. Accademia di Studi Legali sarà tenuta a dare avviso del verificarsi della condizione e, tramite accredito bancario alle coordinate indicate per le finalità di cui al precedente art. 2, alla restituzione degli importi eventualmente già percepiti, senza alcun rimborso spese o maggiorazione di sorta. L’interessato rinuncia ad avanzare pretese risarcitorie e/o indennitarie per effetto della mancata attivazione del corso. È fatta salva la facoltà dell’Accademia di Studi Legali di rinunciare alla condizione di cui al presente articolo ed attivare comunque il corso anche con un numero di partecipanti inferiore a venti, dandone comunicazione all’interessato. Fermo quanto sopra, l’interessato consente che la prestazione dei servizi possa prendere avvio anche durante il periodo di recesso previsto dall’art. 52, comma 2, del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206, di cui al successivo art. 4.

Art. 4 – Informativa e diritto di recesso.

Nei casi in cui la proposta di iscrizione sia presentata da persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, e il contratto sia concluso a distanza ovvero fuori dai locali della Accademia di Studi Legali, l’interessato sarà titolare del diritto di recesso ai sensi degli artt. 52 e ss. del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206. In particolare, l’interessato avrà diritto di recedere dal contratto, senza dover fornire alcuna motivazione, entro quattordici giorni a partire dal giorno della conclusione del contratto. Per esercitare il diritto di recesso, l’interessato sarà tenuto ad informare l’Accademia di Studi Legali, Via Federico Cesi 72, Roma, della propria decisione di recedere dal contratto tramite raccomandata A/R, eventualmente anticipata via P.E.C. Per rispettare il termine di esercizio del diritto di recesso, sarà sufficiente che l’interessato invii la dichiarazione prima della scadenza del periodo di recesso. In caso di recesso, all’interessato saranno rimborsate le somme versate in favore dell’Accademia di Studi Legali, entro quattordici giorni dalla data in cui quest’ultima avrà ricevuto la comunicazione di cui sopra. L’Accademia di Studi Legali provvederà al rimborso mediante accredito bancario alle coordinate indicate per le finalità di cui al precedente art. 2. Resta inteso che gli effetti del recesso sono quelli stabiliti dall’art. 55 del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206 e che gli obblighi a carico del professionista e del consumatore sono stabiliti, rispettivamente, dagli artt. 56 e 57 del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206. Resta fermo, ai sensi dell’art. 57, comma 3, del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206 e dell’art. 1373, comma 2, c.c., che l’esercizio del diritto di recesso non produce alcun effetto nei confronti delle prestazioni che siano già state eseguite o che siano in corso di esecuzione al momento in cui l’interessato informa Accademia di Studi Legali sull’esercizio dello stesso; in questi casi gli importi già versati dall’interessato verranno restituiti secondo le modalità di cui all’art. 2. Il diritto di recesso è escluso relativamente alla fattispecie prevista dall’art. 59, comma 1, lett. a), del d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

Art. 5 – Modalità di svolgimento e inizio dei corsi. Recesso in caso di rinvio della data di inizio del corso.

I corsi attivati dall’Accademia si svolgeranno seguendo il calendario predisposto e nelle sedi indicate nei programmi dei singoli corsi. L’Accademia si riserva di rinviare – per obiettive ragioni organizzative prontamente comunicate – la data di inizio effettivo dei corsi attivati, dando in tal caso avviso della variazione agli interessati presso i recapiti indicati nel Modulo di proposta di iscrizione. Il rinvio della data di inizio del corso non fa sorgere nel partecipante alcuna pretesa risarcitoria, indennitaria né a qualunque rimborso di sorta né lo legittima a sottrarsi agli obblighi contrattuali. In tale eventualità, qualora la data di inizio del singolo corso sia successiva di più di quarantacinque giorni rispetto a quella indicata nel programma, l’interessato può recedere dal contratto nelle forme e nei termini previsti dal precedente art. 4 e con le conseguenze di legge.

Art. 6 – Variazioni del calendario, degli orari e dei programmi. Sostituzione dei docenti.

Accademia di Studi Legali – per ragioni organizzative, per sopravvenuti impedimenti dei singoli docenti ovvero per ragioni didattiche – si riserva la facoltà di apportare modifiche ai calendari, agli orari delle lezioni nonché ai programmi, ferma la struttura sostanziale del corso. L’Accademia di Studi Legali potrà procedere alla sostituzione provvisoria o definitiva dei docenti, ma, in caso di sostituzione, sarà chiamato un soggetto di equivalente preparazione e professionalità. La variazione del calendario, degli orari, dei programmi e dei relatori non fa sorgere nel partecipante del corso alcuna pretesa risarcitoria e/o indennitaria né a qualunque rimborso di sorta né lo legittima a sottrarsi agli obblighi contrattuali.

Art. 7 – Corrispettivo e modalità di pagamento.

Il corrispettivo dovuto all’Accademia di Studi Legali, predeterminato nel Modulo di proposta di iscrizione al singolo corso, resterà invariabile una volta concluso il contratto. L’Accademia di Studi Legali si riserva comunque il diritto di introdurre promozioni o agevolazioni in relazione al corso concretamente organizzato.
Il pagamento del corrispettivo avverrà secondo le modalità indicate dall’Accademia di Studi Legali nel Modulo di proposta di iscrizione.

Art. 8 – Proprietà intellettuale e diritti sul materiale didattico.

Tutto il materiale – video, audio, testo e di qualsivoglia altra tipologia – concernente i corsi attivati da Accademia di Studi Legali è di titolarità esclusiva, direttamente o in forza di accordi contrattuali, della Accademia di Studi Legali. Pertanto, il contenuto, l’elaborazione, la forma e la presentazione si intende protetto da copyright. Il materiale non può essere utilizzato da parte del corsista per finalità estranee alla partecipazione ai corsi; in particolare, è fatto espresso divieto di cederlo a terzi. La riproduzione totale o parziale del materiale effettuata da parte ovvero a favore di terzi con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto idoneo alla riproduzione e trasmissione non è consentita senza il preventivo consenso scritto della Accademia di Studi Legali. Ogni violazione alla tutela del diritto d’autore sarà perseguita a norma di legge. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli artt. 171 e ss. della legge 22 aprile 1941, n. 633.

Art. 9 – Trattamento dei dati personali.

In ottemperanza al d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Accademia di Studi Legali si impegna a trattare tutti i dati personali acquisiti in relazione al contratto nel rispetto della normativa in materia di riservatezza, mediante l’adozione di tutte le cautele previste dalla legge e dai regolamenti ad essa collegati. A ciascun interessato Accademia di Studi Legali fornirà idonea informativa ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ai fini dell’acquisizione del relativo consenso.

Art. 10 – Legge applicabile al contratto e controversie.

Il contratto con Accademia di Studi Legali è regolato esclusivamente dalla legge italiana. Qualsiasi controversia tra Accademia di Studi Legali e il contraente relativa al rapporto contrattuale sarà di competenza territoriale del foro di Roma, con esclusione di ogni altro foro. In caso di persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, troverà comunque applicazione il foro previsto dal d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

Contatti

Via Federico Cesi, 72 00193 Roma

info@accademiastudilegali.it

+39 3663049415

accademiastudilegali.it